Il "Lupo" che salvò gli Uffizi

€ 14.00

pp. 144 formato 16x24

Anno 2023

ISBN 9788860327178

Condizioni di vendita

Paolo Paoletti, Francesca Graziati

Il "Lupo" che salvò gli Uffizi

Come il generale Karl Wolff, capo delle S.S. e della polizia germanica in Italia, usò anche l’arte fiorentina per salvare la sua vita

Che ruolo giocò il capo delle S.S. e della Polizia tedesca in Italia generale Karl Wolff, soprannominato “lupacchiotto” dal suo superiore Himmler, nelle vicende delle opere d’arte fiorentine asportate in Alto Adige?
Fu per amore dell’arte o per interesse personale a salvare se stesso che intavolò trattative con i Servizi Segreti americani a Zurigo?
Quali effetti scaturirono dal suo intervento per scongiurare il pericolo che le opere in questione oltrepassassero il confine dell’Austria, contro le pressioni di Hitler che sognava di creare a Linz il Führermuseum?
Dove sono finite le opere d’arte che ancora oggi non sono state ritrovate?
E quante ne mancano ancora dai Musei fiorentini?
Nuovi documenti e testimonianze fanno luce su questa appassionante vicenda, che riguarda Firenze e il mondo intero, personaggi noti e meno noti, sullo sfondo della fine della seconda guerra mondiale.

05/11/2023
«La Nazione Firenze»

Il ’lupo’ che salvò gli Uffizi. La verità sulle razzie Ss

di Olga Mugnaini


22/10/2023
«Toscana Oggi»

Come il generale Wolff, capo delle S.S. e della polizia germanica, usò l’arte fiorentina per salvarsi la vita

di Domenico Mugnaini


Carteggio. 1931-1946

Poggioli, Berti

Carteggio. 1931-1946

Gli incompresi

Francesco Lisbona

Gli incompresi

Sentire sapere

Collani, Fossa, Norcini

Sentire sapere