Il profumo del sacro nel Canzoniere di Petrarca

€ 25.00

pp. 464 formato 16x24

Anno 2005

ISBN 9788887048896

Quaderni Aldo Palazzeschi, nuova serie

Condizioni di vendita

Silvia Chessa

Il profumo del sacro nel Canzoniere di Petrarca

Il profumo del sacro nei luoghi fisici e spirituali del Canzoniere, nella cella di memoria petrarchesca, è lo scritturale odor suavitatis, l'aura soave che porta al poeta il ricordo dell'amata.

Questo saggio, all'incrocio di filologia e critica, è uno studio sulle fonti scritturali e patristiche nei Rerum vulgarium fragmenta, troppo spesso semplicisticamente definiti “laici”. La ricerca riscrive il volto spirituale del Petrarca volgare superando sostanzialmente la dicotomia fra produzione volgare e latina, sviluppando il piano prospettico-valutativo della cristianità petrarchesca, senza trascurare memorie classiche e romanze, interferenti con Sacre Scritture e Padri della Chiesa.

Nelle sparse rime, permeate dall'eternizzante «aqua viva» giovannea, la fonte sacra ricrea quella bellezza antica e nuova che agostinianamente fuga la cecità terrena ed esala il suo cristico profumo. Così si coniuga dogma e letteratura, linguaggio d'amore e linguaggio sacro, il poeta di Paul Valéry che traduce il discorso ordinario in «langage des dieux» e l'interpres Verbi che umanizza e attualizza la Scrittura.

13/05/2007
«Il Sole 24 ore Il domenicale»

Un Petrarca al giorno

di Piero Boitani


17/09/2005
«Giornale di Brescia Libri»

Il profumo del sacro nel Canzoniere. La via della sublimazione in Petrarca.

di Maurizio Schoepflin



«Società Italiana di Filologia Romanza Segnalazioni»


Sentire sapere

Collani, Fossa, Norcini

Sentire sapere

Perché il senso abbia vita

Associazione amici di Nicco

Perché il senso abbia vita