area riservata

newsletter

carrello (0)

Il carrello non contiene elementi

Volumi Collegati

Emma Pretti
I giorni chiamati nemici

I giorni chiamati nemici

intervista a Emma Pretti*
di Dario Alessandro Pagli

Il tuo è un libro di poesia: cosa significa, oggi, essere poeta?
Essere poeta oggi significa viaggiare in incognito, non esiste più il ruolo di poeta e il poeta non riveste più alcun ruolo, né di aedo né di pensatore.

Perché questo titolo, "I giorni chiamati nemici"?
"I giorni chiamati nemici" sono letteralmente quelli che ci vengono incontro, che affrontiamo ogni giorno e che arrivano, grazie all'informazione dei mass media, caricati del peso dell'umanità intera.

Mentre si leggono le tue liriche si ha l'impressione di essere trasportati in una quotidianità "parallela", di osservarla attraverso occhi disillusi ma che allo stesso tempo tradiscono un profondo attaccamento alle cose che vedono. E' la percezione giusta secondo te?

vai al blog


aggiornato il 5/3/2010 da Redazione web

© Copyright 2008-2016 Società  Editrice Fiorentina - Tutti i diritti riservati

via Aretina, 298 - Firenze - P.IVA: 04772930485

Disclaimer | Privacy e Cookies | Credits | Accessibilità | RSS