area riservata

newsletter

carrello (0)

Il carrello non contiene elementi

dal blog

Storie di donne «scolpite» sui muri di Firenze


“E andovi Ugolino cho la molgle”. Più dell’ortografia trecentesca della frase finale, nella bella lapide di marmo che si può ammirare in via Giovanni da Verrazzano a Firenze, proprio a due passi da piazza Santa Croce, fa sorridere il fatto che sia collocata, in modo così “stonato”, al termine di una lunga iscrizione latina che ricorda l’indizione del primo Giubileo della storia da parte di papa Bonifacio VIII, nell’anno del Signore 1300.

Nelle 256 pagine che compongono il volume Donne di pietra. Storie al femminile «scolpite» sui muri di Firenze le lapidi che le due autrici hanno trovato sui muri della città sono suddivise in undici capitoli tematici (Teste coronate, Le figlie delle muse, Ladies d’Oltremanica, Cittadine del cielo, Ancelle del Padreterno, Voci ex cathedra, Consorti, vedove, madri e benefattrici, Volti nella penombra, Anonime fiorentine, Occasioni perdute e ritrovate, Donne del Novecento) oltre a un’appendice in cui trovano posto anche donne immaginarie come le sorelle Materassi create dalla penna di Aldo Palazzeschi.

Elena Giannarelli, Lorella Pellis, Donne di pietra. Storie al femminile «scolpite» sui muri di Firenze, Firenze, Società Editrice Fiorentina, 2015

Ultime uscite

Arte, fede,  storia

Timothy Verdon

Arte, fede, storia

Recitare le ceneri

Mario Moroni

Recitare le ceneri

Cos'è la democrazia?

Salvatore Carrubba (a cura di)

Cos'è la democrazia?

Universita

la sef su facebook twitter

Questa settimana alla sef

© Copyright 2008-2015 Società  Editrice Fiorentina - Tutti i diritti riservati

via Aretina, 298 - Firenze - P.IVA: 04772930485

Disclaimer | Privacy e Cookies | Credits | Accessibilità | RSS